CIAKambiente: il cineforum di Legambiente Toscana


Legambiente Toscana, con il patrocinio del Quartiere 3, organizza un cineforum nelle giornate del 12, 19 e 26 aprile alle ore 21.15 presso l’istituto Elsa Morante (v. Orsini, 44 – FI). A seguito di ogni proiezione ci sarà un dibattito (ore 22:00 circa).

Il primo incontro, con la proiezione del documentario “La Terra dei Lupi” di Fabio Luongo, sarà in collaborazione con il Festival dei Popoli.
Il secondo incontro, “il suolo minacciato” di Nicola dall’Olio, vedrà la presenza di Fausto Ferruzza, Architetto del paesaggio, nonché Presidente di Legambiente Toscana.
La terza proiezione, “Viaggio a Planaria” di Duccio Ricciarelli, avrà le presenze del regista e di Umberto Mazzantini, presidente del Circolo di Legambiente Arcipelago Toscano.

I tre documentari proposti si occupano di problematiche italiane relative all’ambiente, prendendo in esame ambiti territoriali molto diversi e lontani tra loro. Se la prima proiezione, girata contemporaneamente al fatto, si occupa della costruzione di una discarica in Irpinia e della mobilitazione della popolazione locale per impedirne la costruzione, la seconda si rivolge alle problematiche della pianura Padana dove si sono perduti migliaia di ettari di suolo agricolo ad opera di una dilagante espansione urbana ed infrastrutturale; il terzo documentario, apportando le testimonianze degli attori sociali, si occupa infine della difficoltà di riprendere un territorio come l’Isola di Pianosa da parte della popolazione portandoci alla scoperta di un territorio in un'isola protetta, ancora oggi inaccessibile, fuori dalle rotte consuete del turismo.

L’ingresso alle proiezioni è gratuito e sarà possibile assaggiare prodotti biologici offerti da Legambiente Toscana.
La scelta di Legambiente di iniziare questa nuova esperienza data dal cineforum, apre i propri locali alla possibilità di stimolare un dibattito sull’ambiente. Il mezzo audiovisivo permette infatti una rapida informazione rispetto alla tematica, ma soprattutto dà la possibilità di incontrarsi ed discutere su tematiche tanto importanti quanto lo sono quelle legate alla relazione uomo e territorio. I documentari proiettati offrono quindi gli spunti di riflessione solleticando il dibattito non solo fra gli ambientalisti, ma anche fra coloro che si interessano a questa delicata questione.
Infine, senza voler rappresentare un’occasione per il mero incontro degli “addetti ai lavori”, il cineforum sarà uno spazio libero dove è ben accetta la proposta e il dialogo, dove sarà possibile partecipare e allo stesso tempo passare le ore serali in un ambiente sereno.

Pubblicato il10 aprile 2012