Green Hill


Accolto il ricorso dell'azienda contro il sequestro preventivo. Ma per i cani usciti dall'allevamento lager non cambia nulla, restano alle famiglie.

Il Tribunale del Riesame di Brescia ha accolto il ricorso dell'azienda Green Hill contro il provvedimento di sequestro preventivo disposto dalla Procura della Repubblica di Brescia. Per i beagle salvati la situazione non cambia: i cani restano tutti sotto sequestro probatorio, e quindi restano alle famiglie che li hanno presi in affido. 
Attendiamo le motivazioni della decisione: la mole impressionante di elementi raccolti a testimonianza dei maltrattamenti avvenuti nella struttura resta valida. E continuiamo nella cura dei cani e nella raccolta delle prove - le indagini, infatti, proseguono - per dimostrare una volta per tutte le inaccettabili condizioni nelle quali erano costretti i cani detenuti nell’allevamento di Montichiari.

Pubblicato il26 ottobre 2012