In marcia per il clima


Lottare per un buon accordo globale sul clima vuol dire combattere le lobbies delle fonti fossili, rifiutare il terrorismo, rilanciare la democrazia e la pace. A Roma 20.000 manifestanti in piazza  

Il 2015 è un anno importante per il futuro del Pianeta: nel vertice delle Nazioni Unite che si sta svolgendo in questi giorni a Parigi (30 novembre/11 dicembre), si dovrà definire il nuovo accordo internazionale sul clima. I governi dovranno assumere impegni significativi per ridurre le emissioni di gas serra, attivare aiuti per le comunità e i territori maggiormente colpiti dall'effetto devastante dei mutamenti climatici, e, non ultimo, definire strategie e investimenti per uno sviluppo senza fonti fossili. Ci stiamo avventurando verso un surriscaldamento del Pianeta di 4°C con scenari apocalittici se non interverremo rapidamente. Milioni di persone nel mondo stanno pagando le conseguenze di un sistema economico, di produzione, di consumi insotenilbile e ingiusto che va radicalmente cambiato, per salvare il clima del Pianeta, per restituire dignità e speranza alle persone. 

Legambiente con la campagna "In marcia per il clima" vuole contribuire a mettere in moto il cambiamento stimolando cittadini, amministrazioni, piccole e medie imprese verso un modello di sviluppo differente, sostenibile, nel rispetto dei territori e delle comunità. ADERISCI ALLE INIZIATIVE 

20.000 manifestanti in piazza a Roma il 29 novembre per l'apertura della COP21. Una grande marcia per il clima, per la pace organizzata dalla Coalizione Clima 

L’appuntamento era uno dei 2300 eventi in tutto della Global Climate March, la più grande mobilitazione della storia contro i cambiamenti climatici, animata da organizzazioni della società civile, sindacati, studenti, cittadini e gruppi religiosi di 150 paesi, per chiedere ai loro governi di sottoscrivere a Parigi un accordo legalmente vincolante, equo ed efficace contro i cambiamenti climatici. Galleria fotografica >>qui

 

UN MONDO DIVERSO E' POSSIBILE
approfondimenti e consigli utili per vivere green 

 

 

 

APPROFONDIMENTI

Unione dell'energia, briefing luglio 2015  >>qui
Si alza il sipario su Parigi (COP20) >>qui
Varsavia > Parigi, verso l'accordo globale sul clima (COP19) >>qui
 

 

 

Pubblicato il30 novembre 2015