Mare Monstrum 2016


Pesca illegale, cattiva depurazione e scarichi, cemento selvaggio: aumentano i reati accertati ai danni del nostro mare 

I reati ai danni del nostro mare che le forze dell’ordine e le Capitanerie di porto hanno intercettato nel corso del 2015 crescono del 27%. Le infrazioni sono ben 2,5 per ogni chilometro di costa del Belpaese. Sale anche il numero delle persone denunciate, che passano da 18.109 a 19.614, mentre flette, seppur di poco il dato dei sequestri, sono 4.680 a fronte dei 4.777 del 2014. A fare la parte del leone è il settore della pesca illegale, con 6.810 reati accertati, seguita dalle infrazioni relative alla cattiva depurazione e agli scarichi selvaggi che sono state 4.542. Alto è pure il numero delle infrazioni legate al ciclo del cemento, 4.482, dove domina la fattispecie dell’abusivismo edilizio costiero....>>comunicato stampa

 

scarica il dossier Mare Monstrum >>qui

 

segui il viaggio di Goletta Verde >>qui

 

Pubblicato il21 giugno 2016