Operazione "Costa ti tengo d'occhio"


Insieme a Greenpeace seguiremo le delicate fasi di trasferimento della Costa Concordia verso il porto di Genova. Bollettino di aggiornamento quotidiano sul viaggio

Il relitto del gigante da corciera naufragato il 13 gennaio del 2012 all'Isola del Giglio fa rotta verso Genova, dove verrà demolito. Il viaggio durerà 5 giorni. Sarà delicato e complesso, attraverserà il Santuario dei Cetacei, un tratto di mare protetto e di alto valore naturalistico. 

Per questo, insieme a Greenpeace, a bordo della Maria Teresa, la barca messa a disposizione dalla Fondazione Exodus, seguiremo ininterrottamente il viaggio della Concordia: vogliamo vigilare affinchè l'operazione avvenga in modo sicuro, verificheremo che non avvengano sversamenti. Nei serbatoi della nave si trovano infatti ancora grandi quantità di idrocarburi e altre sostanze dannose in grado di minacciare l'ecosistema marino. 

Ogni giorno troverete in questa pagina un bollettino di aggiornamento sul viaggio della Concordia

21 luglio 2014

La Costa Concordia se ne va

 

Vi daremo conto poi circa la navigazione della Goletta Verde Straordinaria: un'edizione speciale della Goletta Verde che seguirà il relitto con tappe quotidiane lungo l'itinerario per raccontarvi le criticità e le eccellenze dei luoghi interessati dall'operazione. 

A viaggio ultimato comunque per noi la vicenda della Concordia non potrà considerarsi chiusa: lavoreremo per pretendere dalla società il ripristino dello stato dei fondali del Giglio, la bonifica delle opere, la rimozione del cantiere e soprattutto il risarcimento del danno ambientale.

Pubblicato il22 luglio 2014