AL VIA DOMANI FESTAMBIENTE DELLA PIANA


  TRA DIVERTIMENTO E NOVITA' LA PRIMA EDIZIONE DELL'ECO-FESTIVAL DI LEGAMBIENTE NEL PARCO DELLA PIANA METROPOLITANA. NELLA PRIMA GIORNATA DEL FESTIVAL:  Al centro il Parco della Piana in tutte le sue declinazioni con i due convegni nazionali, mentre nel pomeriggio degustazione di birra artigianale toscana, e per i più piccoli laboratori di manualità, assaggio e costruzione. La sera spazio alle proiezioni cinematrografiche del Clorofilla Film Festival che aprirà la tre giorni con “Berlinguer ti voglio bene” e in contemporanea i migliori gruppi emergenti del Rockcontest di Controradio   INGRESSO LIBERO

Dal 6 all'8 giugno arriva Festambiente della Piana, il festival dedicato alle tematiche ecologiche, sociali e culturali che si svolgerà nella splendida cornice di Villa Montalvo (comune di Campi Bisenzio), nel cuore della Piana metropolitana. Tre giorni di convegni, politica, serate a tema, divertimento con concerti e spettacoli, cinema ambientale, attività e laboratori didattici per bambini, ma anche ristorazione bio, bar e degustazioni. L'eco-festival sarà organizzato da Legambiente con la collaborazione e il patrocinio del comune di Campi Bisenzio, di Regione Toscana, Provincia di Firenze e Provincia di Prato e di Cesvot e con il partenariato di UniCoop Firenze e Publiacqua.

 

A Festambiente si degusta con prodotti rigorosamente bio e a km zero! Protagonista della serata di apertura (venerdì 6 giugno) è la degustazione con spiegazione delle birre artigianali toscane prodotte sul luogo il più delle volte, aromatizzate al gusto di prodotti come miele, castagne, etc. Birra, rigorosamente a km zero le cui aziende della piana metropolitana lavorano su solidi principi di filiera corta e, alcune, utilizzano orzo coltivato nella zona mentre altre stanno tentando anche la strada del luppolo.

 

E non c'è festa senza musica! La musica, infatti, farà da cornice alla prima serata del festival con le novità dei migliori gruppi emergenti del circuito Rockcontest di Controradio che riempiranno di energia il palco di Villa Montalvo. Tra questi: Violacida (finalisti della ventitresima edizione del rock contest, lp "storie mancate" per l'etichetta rock contest records), Luca Guidi, cantautore livornese vincitore del premio Ernesto De Pascale 2013 (miglior brano cantato in italiano), e Farewell To Hearth And Home, vincitori con il loro folk/wave moderno cantato in inglese dell'edizione 2012 del Rock Contest. La serata sarà l'occasione per creare un perfetto connubio tra musica e ambiente dando vita ad un'atmosfera di socialità e convivialità con la finalità di avvicinare i giovani oltre che alla musica rock alle tematiche ambientali.

 

Dalla prevenzione del rischio idrogeologico alla lotta al consumo di suolo, questi i temi dei due convegni nazionali della prima giornata di Festambiente della Piana. Da una cultura dell’intervento in emergenza, che tutti ormai percepiscono come insoddisfacente, specie col succedersi sempre più incalzante di calamità che portano lutti e sciagure, dobbiamo pretendere che si passi ad una cultura diffusa della prevenzione e della convivenza razionale col rischio. Porre in atto misure conoscitive, comportamentali e decisionali che mitighino i fattori principali della pericolosità idrogeologica, diventa quindi un obiettivo potenzialmente condivisibile da tutte le autorità preposte. Di questo si parlerà nel convegno nazionale "Pensiamoci prima - Dall'intervento in emergenza ad una cultura diffusa della prevenzione del rischio idrogeologico" (ore 10-13 Limonaia) che vedrà la presenza di importanti autorità nazionalicome Erasmo D'Angelis, capo unità di missione sulla prevenzione del rischio idrogeologico- preisdenza del Consiglio dei Ministri, e regionali come l'assessore all'Ambiente della Regione Toscana Anna Rita Bramerini.

Alle ore 16.00 sempre nello spazio della Limonaia "Una Piana da vivere – Scenari e i progetti per un governo del territorio inclusivo e partecipato" alla presenza di Edoardo Zanchini, vicepresidente nazionale di Legambiente, Anna Marson, assessore al Governo del Territorio e Paesaggio della Regione Toscana, Emiliano Fossi, sindaco di Campi Bisenzio, Fausto Ferruzza, presidente di Legambiente Toscana e di numerose autorità regionali e nazionali. Un convegno nazionale in cui partendo dagli scenari e progetti gravitanti sulla più grande area metropolitana della nostra Regione si traguardino indirizzi e obiettivi di sostenibilità aventi al centro della discussione il parco della Piana.

 

Grande cinema a Festambiente della Piana con la collaborazione speciale del Clorofilla Film Festival: titoli da cineteca che evocano le tematiche della prima edizione della festa. Apre la serata cinematografica di venerdì (ore 21.30, Limonaia) la proiezione di un classico e intramontabile come "Berlinguer ti voglio bene" (G.Bertolucci, 1977) per ricordare il grande Carlo Monni.

 

Saranno ospitati all'interno della festa laboratori didattici di assaggio, di costruzione e di manualità organizzati dagli educatori di Legambiente per dare ai più piccoli la possibilità di sperimentare e di giocare in maniera divertente. L'associazione Cocomeri in salita, nei tre giorni del festival, realizzerà un'installazione/laboratorio permanente intitolato: "Il parco della Piana: giardino in miniatura" in cui tutti potranno partecipare portando materiale naturale e di recupero oppure piantine da casa per creare un giardino in miniatura che rappresenti la Piana tra Firenze e Prato. Coop (partner della manifestazione) porterà all'interno di Festambiente della Piana il suo progetto “Orsù – Orti in terrazza” che permetterà ai bambini di poter osservare e sperimentare direttamente la coltivazione degli orti ed imparare a riconoscere le varie piante officinali e curative da quelle tossiche e mortali; oppure scoprire i fiori più strani e rari attraverso le varie attività didattiche. Seguiranno altri laboratori didattici con InZuppa, Coop e Slowfood.

 

Nella sala Nesti, ci saranno le proiezioni delle esplorazioni turistiche di Viaggi e Avventure del Mondo. L'associazione che attraverso studi, ricerche ed un continuo e accurato aggiornamento su guide, riviste nazionali ed estere ha messo a punto progetti e programmi per la diffusione e la divulgazione del viaggio inteso come strumento unico di conoscenza e di arricchimento dell'uomo. Sempre nella stessa giornata, (sala Nesti,ore 17.00), si svolgerà l'incontro sul tema “Mobilità giovanile e Volontariato Europeo: Opportunità ed Esperienze con Legambiente”, con la partecipazione attiva dei ragazzi del Servizio Volontario Europeo che ha l'obiettivo di illustrare le opportunità del nuovo programma europeo ERASMUS+ attivo nel settennato 2014-2020 soffermandosi sui progetti di Youth exchange, EVS (European Voluntary Service),Youth workers mobility. Seguirà l'incontro sul Cohousing organizzato da Alterecoh e Cohousing Toscana.

 

LE BUONE PRATICHE DEL FESTIVAL

All'interno del festival viene realizzata la raccolta differenziata dei rifiuti, i prodotti alimentari sono biologici, tipici e a kmzero, l'acqua utilizzata è quella pubblica e le emissioni dell'evento vengono azzerate attraverso Azzeroco2 tramite la piantumazione di nuovi alberi..

 

Un vero e proprio villaggio ecologico, dunque, quello “ricreato” a Villa Montalvo, dove anche Enti pubblici, Consorzi ed Aziende private avranno l’opportunità di comunicare esperienze e progetti significativi in campo ambientale e nel settore dei prodotti biologici e tipici di qualità, commercializzare i propri prodotti, ma anche conoscere con un pubblico selezionato modi diversi di sviluppo sostenibile.

 

Per info: http://festambientepiana.legambientetoscana.it/

Ingresso libero ore 10-24. #pianainfesta

 

Pubblicato il05 giugno 2014