TORNA PULIAMO IL MONDO, IL 23-24-25 SETTEMBRE!


LA PIÙ GRANDE INIZIATIVA DI VOLONTARIATO AMBIENTALE DEL PIANETA   “OLTRE OGNI BARRIERA” il tema di quest’anno …   RECORD DI ADESIONI IN TOSCANA: 130 COMUNI! LE PRINCIPALI INIZIATIVE REGIONALI

Puliamo tutti insieme il mondo dai rifiuti, dall’indifferenza, e dalle barriere fisiche, culturali e mentali, per un’Italia davvero sostenibile, aperta al dialogo e alla partecipazione attiva”. È questo il motto della 24esima edizione di Puliamo il Mondo 2016, che si svolgerà dal 23 al 25 settembre prossimi. La più grande iniziativa di volontariato ambientale del pianeta, organizzata in Italia da Legambiente, in collaborazione con la RAI e che coinvolgerà, attraverso tantissimi eventi puntuali, migliaia di attivisti per liberare dai rifiuti strade, parchi e giardini.

La campagna, che ha ottenuto anche nel 2016 il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, della Tutela del territorio e del Mare, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, di UPI e di ANCI, sarà dedicata quest’anno al tema dell’accoglienza, dell’integrazione e dell’abbattimento delle barriere, con l’obiettivo di “pulire il mondo anche da tutti quei muri” che frenano lo sviluppo dei diritti e la diffusione del benessere per tutti, per ridisegnare insieme nuovi spazi urbani, più sostenibili, innovativi e inclusivi e promuovere il dialogo e lo scambio interculturale, per creare reti territoriali tra cittadini di ogni età e provenienza. Per questo Puliamo il Mondo coinvolgerà anche le comunità dei migranti richiedenti asilo, profughi e rifugiati politici, le associazioni dedite all’integrazione sociale. Perché un mondo diverso è possibile solo se lo si costruisce insieme.

Nella nostra regione la campagna, che ha potuto contare anche sull’importante patrocinio della Regione Toscana e la collaborazione del CESVOT, ha battuto quest’anno tutti i record di adesione. 130 comuni, nonostante la crisi, hanno voluto infatti partecipare alla più grande iniziativa di volontariato del nostro Paese. Un dato senza eguali in Italia, segno di un tessuto socio/culturale ancora vivo, molto sensibile alla partecipazione attiva dei cittadini.

Puliamo il Mondo - dichiara Fausto Ferruzza, Presidente di Legambiente Toscana - trova nel volontariato ambientale il suo grande punto di forza. Questo attivismo è una importante leva di cambiamento, intreccia competenze, visioni, dà risposte sociali a istanze collettive e, soprattutto, riesce a coinvolgere persone di ogni età, religione, paese e status sociale che vogliono rimboccarsi le maniche e contribuire con azioni concrete alla tutela dell’ambiente e a un mondo più sostenibile e inclusivo. Quest’anno la campagna sarà dedicata all’integrazione e all’abbattimento delle barriere e nella tre giorni di pulizia saranno coinvolti detenuti, migranti, comunità straniere e ragazzi disabili, perché il nostro volontariato non ammette né confini, né barriere, né tanto meno muri!”

Hanno aderito, tra gli altri, a Puliamo il Mondo 2016:

ARCI e ARCI SERVIZIO CIVILE, ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale), importante consorzio di associazioni culturali e sportive presente sul territorio nazionale con oltre 300 sedi e sportelli, LBERA, da sempre in prima fila contro la mafia, GRUPPO ABELE ONLUS, attiva dal 1965, e ANCESCAO (Associazione Nazionale Centri Sociali, Comitati Anziani e Orti), CROCE ROSSA ITALIANA, che da sempre si occupa dell'eliminazione di qualunque forma di discriminazione e pregiudizio e che da molti anni è impegnata anche in attività di mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici sull'uomo; l’OSSERVATORIO CARCERE DELL’UNIONE DELLE CAMERE PENALI, che monitora le carceri italiane da un decennio. Inoltre, hanno aderito alla campagna anche alcune comunità religiose, tra cui l’UNIONE DELLE COMUNITA' ISLAMICHE, con molte delle associazioni locali che ne fanno parte.

Per informazioni:

www.puliamoilmondo.it e www.legambiente.it

Tel. 055.6810330 – EM: info [at] legambientetoscana [dot] it (info [at] legambientetoscana [dot] it)

Files

Pubblicato il22 settembre 2016