Chi siamo


Ambientalismo scientifico, volontariato, solidarietà: logo legambeinte traspuna passione lunga trent'anni.

Legambiente è nata nel 1980, erede dei primi nuclei ecologisti e del movimento antinucleare che si sviluppò in Italia e in tutto il mondo occidentale nella seconda metà degli anni ’70 ed è oggi una delle principali associazioni ambientaliste italiane.

Legambiente è un’associazione fatta da e di liberi cittadini che si battono per migliorare la vivibilità dell’ambiente e per garantire la salute della collettività e il rispetto della legalità, promuovendo un nuovo stile di vita e un cambiamento degli atteggiamenti dell’uomo verso l’ambiente.

E' un’associazione pacifista e apartitica che si pone l’obiettivo del rispetto della legalità ambientale come gesto quotidiano di ogni singolo e della collettività ed è impegnata su tutti i fronti tradizionali della battaglia contro l’inquinamento, in difesa dell’ambiente e negli anni ha cercato di mettere in campo azioni originali ed innovative.

Tratto distintivo dell’associazione è stato sempre l’ambientalismo scientifico, la scelta, cioè, di fondare ogni iniziativa per la difesa dell’ambiente su una solida base di dati scientifici, che ci hanno permesso di accompagnare le nostre battaglie con l’indicazione di alternative concrete, realistiche, praticabili.

Questo, assieme all’attenzione costante per i temi dell’educazione e della formazione dei cittadini, ha garantito il profondo radicamento di Legambiente nella società, fino a farne l’organizzazione ambientalista con la diffusione più capillare sul territorio.

In tanti, insieme con lo stesso obiettivo: costruire un mondo migliore. E se dopo 30 anni siamo ancora qui, è grazie anche a chi ci ha sostenuto e accompagnato lungo una strada non sempre facile, a volte faticosa.

Legambiente Toscana è l'articolazione regionale di Legambiente Onlus. E' stata fondata nel 1980 dai primi nuclei ecologisti italiani e dai membri del movimento antinucleare che si sviluppò in Italia e in tutti i paesi occidentali negli anni '70. Il suo scopo è quello di organizzare e coordinare le azioni dei 38 gruppi locali di Legambiente situati in Toscana. Legambiente Toscana e Legambiente Onlus sono le più importanti organizzazioni ambientali per la difesa della natura e dell'ambiente.
Il segno distintivo dell'Associazione è sempre stato l'ambientalismo scientifico. Tutte le iniziative ambientali si basano su solidi dati scientifici e sono accompagnate da percorsi alternativi concreti e realizzabili.
Legambiente è impegnata parallelamente sulle azioni di tutela ambientale e su quelle di cittadinanza attiva. Questo ha portato Legambiente a diventare l'organizzazione ambientale più diffusa in Italia. Quasi 5000 iscritti e simpatizzanti, 40 gruppi locali, molte classi che partecipano a programmi di educazione ambientale, molti giovani che si impegnano ogni anno in campi di volontariato e 5 aree naturali gestite direttamente o in collaborazione con altre autorità locali.

 

Cosa facciamo

  • Difendiamo la straordinaria diversità ambientale e culturale del nostro Paese.

  • Segnaliamo eventuali abusi nei confornti dell'ecosistema, compreso l'uso indiscriminato di risorse e l'inquinamento.

  • Lottiamo contro l'energia nucleare e per la promozione delle energie rinnovabili e pulite.

  • Proponiamo nuovi stili di vita per ridurre l'impatto negativo sull'ambiente e vivere in modo sano.

  • Proteggiamo il patrimonio culturale e artistico del Paese.

  • Offriamo programmi di educazione nelle scuole per crescere nuove generazioni rispettose dell'ambiente.

  • Ci battiamo contro ogni forma di discriminazione e ingiustizia sociale, promuovendo i valori della solidarietà e della pace.

  • Pensiamo globalmente e agire localmente.

  • Promuoviamo il risparmio energetico e la salvaguardia delle aree protette.

Struttura organizzativa
Legambiente Toscana è gestita da un staff composto dal Presidente, il Direttore, l'Ufficio stampa, il Responsabile campagne e iniziative e il Contabile. Legambiente Toscana è sostenuta da circa 50 volontari che lavorano su progetti e campagne (come i progetti educativi nelle scuole, la promozione della mobilitazione sociale e l'organizzazione di eventi). Lavorando in collaborazione con il proprio Responsabile di settore, importanti gruppi di discussione tematici orientano le proprie azioni rispetto alle varie tematiche ambientali quali l'energia, l'acqua, le aree protette, l'educazione ambientale, i rifiuti, la mobilità e i trasporti e il patrimonio culturale.

Progetti e iniziative
I progetti realizzati da Legambiente Toscana sono concentrati intorno tutela dell'ambiente e allo sviluppo sociale attraverso azioni sostenibili.
A livello nazionale, attraverso l'affiliazione con Legambiente Onlus, Legambiente Toscana realizza progetti in tutto il territorio nazionale, come campi di lavoro internazionali.

Ogni anno, Legambiente prepara un'analisi approfondita della situazione ambientale in Italia (Ambiente Italia, pubblicato e rivolto a tecnici e amministratori).

Legambiente Toscana gestisce i parchi e le aree protette con un approccio originale e innovativo alla conservazione della natura. Questo viene fatto per garantire che i parchi siano gestiti in modo ecologicamente ed economicamente sostenibile.
Legambiente Toscana gestisce, attraverso i suoi uffici, un'importante area naturale protetta. E' in grado di farlo grazie al suo rapporto di cooperazione, uno dei più storici e importanti finora, con il Comune di Sesto Fiorentino. L'Area Naturale Protetta di Interesse Locale (ANPIL) del Podere La Querciola è importante per l'Associazione per il suo ruolo nell'educazione ambientale. I gruppi ai quali sono rivolte le attività educative sono i bambini, i giovani e gli adulti che vivono nella zona circostante, ma anche nella regione grazie all'elevata presenza di numerose specie di uccelli.

La conservazione e il miglioramento della zona è una grande risorsa per il territorio. L'area protetta si estende per circa 50 ettari, di cui cinque sono di proprietà pubblica, e comprende diversi luoghi di interesse naturalistico. Essa comprende quattro zone umide: il Padule, il Lago, la cassa di espansione di Case Nuove, il Lago di Cavalieri e un'area picnic. Nel 2008, grazie al Consorzio della Bonifica dell'Area fiorentina, un laghetto di 300 metri quadrati, è stato attrezzato per l'osservazione degli anfibi.
Durante il periodo di migrazione, questa zona è il punto principale per la nidificazione di numerose specie di uccelli acquatici come aironi, trampolieri dalle ali nere, anatre varie e martin pescatori.

 

A livello regionale e locale, Legambiente Toscana collabora con associazioni impegnate in ambito sociale e culturale e le istituzioni pubbliche (Comune, Comunità Montana, Provincia, Regione).
La possibilità di avere un contatto diretto con i cittadini promuove l'educazione dei cittadini alle pratiche di cittadinanzeattiva collegate al prprio territorio e la loro partecipazione alla decisioni.

 

Per contribuire al raggiungimento di una sempre maggiore partecipazione attiva dei cittadini, Legambiente Toscana organizza un cineforum sul tema del rapporto tra uomo e ambiente. Il cineforum rappresenta uno spazio libero e aperto al dialogo, in cui lo scopo principale è lo scambio di opinioni su temi di attualità da parte dei cittadini.

 

Legambiente Toscana ha mantenuto un costante interesse per il mondo della scuola e la formazione dei cittadini attraverso progetti come "Energicamente", "CO2 - Cambiare Orizzonti 2: Risorse e energia", "Arno da Vivere e da Narrare", "Riciclabilandia", "Scuole in Rete e Istituti Sostenibili ", "Io amo la Val di Pesa" e “Amico Fiume”, che si sviluppano in scuole elementari, medie e superiori.

Le principali campagne di Legambiente sono "Puliamo il mondo" (Clean up the Word), "Piccola Grande Italia", "Mal'Aria", "Goletta Verde" e "Treno Verde". Questi eventi mirano a coinvolgere tutti i cittadini, italiani e stranieri, per la promozione di un senso di responsabilità verso l'ambiente. Gli obiettivi delle campagne sono proteggere l'ambiente e la qualità della vita dei cittadini e promuovere la mobilitazione sociale e la diffusione di informazioni relative all'inquinamento globale.
Per ogni progetto, Legambiente Toscana è responsabile della pianificazione, l'implementazione e la ricerca di partner istituzionali e associazioni. Tutti i progetti sono finalizzati a sensibilizzare l'opinione pubblica e creare coscienza a livello locale e regionale.

 

Legambiente Scuola e Formazione è l’associazione professionale degli insegnanti, degli educatori e dei formatori ambientalisti nata con l’obiettivo di creare un luogo di incontro, di aggregazione, di riflessione, di scambio e di esperienza per i professionisti della scuola e per gli educatori e formatori extrascolastici che si riconoscono negli ideali ambientalisti, per meglio contribuire al miglioramento dei sistemi di istruzione e formazione.

Per un cambiamento della società in chiave ambientalista, la formazione diviene infatti uno strumento strategico per dialogare con diversi target di cittadini e per creare una coscienza ambientale capace di assumere comportamenti e stili di vita sostenibili.

Legambiente Scuola e Formazione rivolge al mondo della scuola numerose proposte di lavoro, i cui punti di forza sono la connessione tra apprendimenti disciplinari, la costruzione di competenze trasversali e la formazione alla cittadinanza attiva.

Legambiente Scuola e Formazione offre ai suoi soci attività di formazione in presenza e a distanza, lavori di ricerca professionale, gemellaggi con altre realtà, occasioni di dibattito politico e culturale, consulenza per la realizzazione di progetti educativi, materiali didattici e informativi.

Dal maggio 2010 è stato costituito il Registro nazionale degli educatori ambientali di Legambiente. Possono iscriversi al registro tutti i soci di Legambiente che si occupano, nell’ambito delle attività delle sedi territoriali dell’associazione (CEA, Circoli, Regionali) di progettazione, realizzazione, conduzione di percorsi di educazione ambientale, di formazione e aggiornamento.

All'indirizzo www.legambientescuolaformazione.it (cliccando su L'associazione professionale → Registro nazionale educatori) è possibile consultare il regolamento che indica i tempi e le modalità per le adesioni e conoscere le proposte su percorsi di educazione ambientale, campagne e iniziative, gemellaggi e opportunità di turismo educativo.

Per informazioni www.legambientescuolaformazione.it