European Voluntary Service (EVS)


European Voluntary Service (EVS) o Servizio Volontario Europeo (SVE)

Cos’è?

Il Servizio Volontario Europeo (SVE) fa parte del programma Erasmus Plus, creato dell'Unione Europea e nato con l'obiettivo di favorire la mobilità  in materia di istruzione non formale e di formazione professionale.

Il programma "Gioventù in azione", ideato per le suddette finalità, persegue i seguenti obiettivi:

 

• incoraggiare la solidarietà e il volontariato tra i giovani promuovendoli come strumenti di formazione non convenzionale;

• promuovere la mobilità giovanile e una cittadinanza europea più consapevole;

• contribuire allo sviluppo dello spirito d'iniziativa e della creatività dei giovani;

• offrire misure di sostegno a chi lavora nel settore della gioventù.

Si tratta di un'esperienza di apprendistato nell'ambito dell'educazione non formale, attraverso la quale i giovani volontari possono crescere, fare esperienza e acquisire competenze per il proprio sviluppo personale, educativo e professionale, e allo stesso tempo favorire la propria integrazione sociale.

Chi coinvolge?
Questo programma di mobilità internazionale, per essere attuato, necessita di almeno tre figure: un'organizzazione di invio, una persona volontaria ed un'organizzazione di accoglienza. Qualsiasi giovane tra 17 e 30 anni residente in Europa può partecipare ad un progetto di volontariato, di tra 2 e 12 mesi di durata, in un’organizzazione di qualunque paese dell'Unione Europea; nei paesi membri dello spazio Economico Europeo (Norvegia, Svizzera e Liechtenstein, Islanda, Turchia); nei Paesi dell’area Euro-mediterranea (Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina, Siria, Tunisia); nei Balcani (Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Serbia); nell’Est Europa e nel Caucaso(Armenia, Azerbaijan, Bielorussia, Georgia, Moldavia, Ucraina, Russia).

Le aree di sviluppo dei progetti nelle organizzazioni sono molto varie: campo ambientale, sociale, artistico, culturale, sportivo sono solo alcuni degli esempi.

 

Come funziona?

I volontari che partecipano allo SVE ricevono:
- un rimborso economico per le spese di viaggio andata/ritorno (proporzionale alla distanza)

- copertura di vitto, alloggio e assicurazione medica

- un “pocket money” mensile, il cui ammontare dipende dal costo della vita nel paese in cui realizzano il progetto.

- copertura del trasporto cittadino e degli spostamenti da e verso il luogo di lavoro

- corso base di lingua Italiana sulla piattaforma OLS Erasmus+

 

Alla fine dello SVE si riceve un certificato, lo Youthpass, in cui vengono attestate le competenze ed abilità acquisite durante il progetto, relative alle otto competenze chiave: comunicazione nella lingua madre, comunicazione nelle lingue straniere, competenza matematica e competenze di base nella scienza e nella tecnologia, competenza informatica, apprendere ad apprendere, competenze sociali e civiche, spirito di iniziative e imprenditorialità, consapevolezza ed espressione culturale.

Esse costituiscono un supporto alla nostra realizzazione personale, all’inclusione sociale, alla cittadinanza attiva e all’occupazione.